.
Annunci online

31 agosto 2008
I viaggiatori omosessuali verranno legati ai sedili



permalink | inviato da borgognoni il 31/8/2008 alle 0:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
27 agosto 2008
Con questi direttori non vinceremo mai
A riprova di quanto si diceva qui sulla falsa rappresentazione della differenza tra destra e sinistra per cui semplicemente la sinistra è buona e la destra cattiva, date una letta all'editoriale della neodirettrice dell'Unità e rabbrividete con me.
Come volevasi dimostrare, se ne ricava grosso modo che:
- quelli di sinistra non parcheggiano in doppia fila, a Natale non regalano ai figli la playstation ma solo buoni libri, non ascoltano la musica con l'iPod perché "mettersi la musica in cuffia è un esilio in patria", e aiutano le vecchiette ad attraversare la strada.
- quelli di destra spingono, saltano la fila, corrompono, violano la legge, cambiano opinione secondo la convenienza, si mettono al soldo di chi darà loro una paghetta; se sono donne vogliono fare le veline per trovare da grandi un ricco che le sposi, se sono uomini i calciatori; e se per strada incrociano una vecchietta la tirano giù col SUV: del resto l'hanno comprato apposta.





permalink | inviato da borgognoni il 27/8/2008 alle 17:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
26 agosto 2008
L'analisi delle sconfitte
Poi però uno si domanda: ma se non esiste alcun conflitto nella società, se il problema della politica non sta nel fatto che diversi gruppi sociali hanno diversi interessi, se il problema non è la distribuzione delle risorse (certo che no, perché per distribuirle bisogna crearle e per fare la torta serve la crescita e per la crescita serve la flessibilità, eccetera), ebbene, a cosa si riduce la politica? Semplice: allo scontro tra buoni e cattivi.


Cundari scrive il post definitivo sulla sinistra fighetta e la sua sindrome autoassolutoria.



permalink | inviato da borgognoni il 26/8/2008 alle 0:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
24 agosto 2008
Cominciamo bene
Pare che una delle prime mosse di Concita De Gregorio alla direzione dell'Unità sia stata chiedere a Luca Telese di affiancarla come co-direttore.



permalink | inviato da borgognoni il 24/8/2008 alle 0:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
17 agosto 2008
Tendenze
La gente non va più in vacanza. Va nei centri commerciali. 



permalink | inviato da borgognoni il 17/8/2008 alle 13:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
15 agosto 2008
Sport olimpici - Telecronache
Nessun altro oltre a me pensa che sarebbe carino che di tanto in tanto i telecronisti degli sport minori cogliessero l'occasione di questa effimera visibilità per provare a spiegare a noialtri persone normali le regole delle loro strane discipline?
Per dire: qualcuno di voi ha capito cosa bisogna fare per vincere nella lotta greco romana?



permalink | inviato da borgognoni il 15/8/2008 alle 12:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
14 agosto 2008
Sport olimpici - Nuoto sincronizzato


Non conta niente che sia difficilissimo. Non conta niente che sia faticosissimo o che richieda forza e grazia non comuni e una tecnica straordinaria: se una delle regole di uno sport prevede che mentre ti ammazzi di fatica devi sorridere, allora quello semplicemente non è uno sport.



permalink | inviato da borgognoni il 14/8/2008 alle 10:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
10 agosto 2008
Sport olimpici - Badminton


Fa parte di quella strana categoria di sport che hanno un seguito pazzesco nelle ex colonie britanniche, mentre sono del tutto negletti nel mondo normale. E' simile al tennis, ma invece di una pallina ci si tira addosso un volano.
Si affrontano due giocatori, e consiste in questo: uno tira il volano in alto, l'altro schiaccia con una violenza inaudita ma assolutamente inutile, giacchè il volano è fatto apposta per non prendere velocità.
Si va avanti così per un po'. Il primo che si rompe i coglioni perde.



permalink | inviato da borgognoni il 10/8/2008 alle 20:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
9 agosto 2008
Quella cosa della tattica e della strategia
Ma soprattutto, non ha paura, Veltroni, che il suo rifiuto di convocare un congresso gli si ritorca contro alle prossime europee?
Quando tutto un partito ti chiede un congresso per discutere seriamente di una sconfitta, per valutare diverse opzioni politiche e scegliere democraticamente una linea politica, in un partito che di cognome si chiama democratico conviene davvero rispondere con le prese in giro?
Lo dico nell'interesse di Veltroni prima di tutto, perché il rischio che vede Parisi, che cioè le prossime elezioni europee possano diventare per il Pd “non solo un sostituto funzionale delle elezioni nazionali, ma addirittura un sostituto funzionale dei congressi di partito” è manifestamente serio e reale; anche perchè in un congresso puoi giocartela, puoi illustrare e difendere le tue scelte, convincere i delegati, eventualmente paventare il vuoto che ci sarebbe inveitabilmente dopo di te e la mancanza di serie alternative in campo.
Ma lasciare che tutto questo si svolga in sedi illeggittime e improprie, lasciare che le elezioni europee si carichino del ruolo di una resa dei conti - perchè fatalmente sarà così - con la seria possibilità di un un risultato addirittura inferiore a quel 34 per cento delle ultime elezioni, be' tutto questo  a me sembra un suicidio. Personale e per il partito.
9 agosto 2008
O tempora, o mores
Quarda tu se per trovare qualcuno che ragioni ci si deve attaccare ad Arturo Parisi.

Il problema è la schizofrenia che stiamo provocando nei nostri elettori. Da un lato alimentiamo la contrapposizione al berlusconismo, dall’altro non facciamo seguire alle nostre parole comportamenti conseguenti. Sì a una manifestazione, ma non subito; sì alle firme, ma non per il referendum. E invece Piazza Navona e referendum sul lodo Alfano dovevano essere un impegno del partito, non essere lasciati in esclusiva a Di Pietro quando va bene e quando va male al grillismo e all’antipolitica. Con noi organizzatori, in piazza non ci sarebbero stati né Grillo né Guzzanti. Non si possono eccitare gli animi e poi non incanalare questi sentimenti verso esiti governabili”.
Il resto, qui.
7 agosto 2008
Non è semplice. E' incredibilmente complicato


Siamo sempre indietro rispetto all'America. Puntualmente, ogni volta che in Italia si apre una polemica, sai che tutto è già accaduto in passato. Su West Wing.
4 agosto 2008
Come i bambini
La mia preferita è: "Walter ha avuto l'idea prima di D'Alema"
4 agosto 2008
Tempi moderni


Ho passato le ultime tre settimane ad inserire numeri in un database. Al prossimo che mi dice che fare l'archeologo è un mestiere emozionante, e che beato te che lavori all'aria aperta tra le cose belle, e che anche io da bambino avrei tanto voluto... gli tolgo il saluto.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. archeologia lavoro alienazione

permalink | inviato da borgognoni il 4/8/2008 alle 12:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia
luglio        settembre


Pubblicità




Il tumblr


Borgognoni 2.0

Twitter

Tumblr

Flickr

YouTube



Andate a vedere





Leggete








Sostenete


Support Amnesty International





Le foto del borgo

www.flickr.com



Borgo su Leftwing

Modello Augusto
La sinistra e la lezione dei Simpson
L'exemplum di Veronica e Silvio
I sentimenti del Campidoglio
Il maratoneta democratico
Il campione delle foglie morte
L'autunno del pugilato
Le mani pulite del ciclismo
La serie B del ciclismo
Jan Ullrich, l'antitedesco
La metamorfosi di Ivan Basso
L'archeologia del ciclismo





Cerca




Feedz

Feed RSS di questo 

blog FeedBurner

Feed RSS di questo 

blog Rss

Feed ATOM di questo 

blog Atom



Stats





Locations of visitors to this page