Blog: http://Borgognoni.ilcannocchiale.it

Un giornale liquido

Stamattina, da buon militante, ho comprato l'Unità. Quella in minigonna. Allora, il formato è carino, piccolo, ben impaginato, con una grafica sobria e accattivante.
Solo che sembra un free-press.
Il che crea due problemi. Il primo: immaginate City con la quantità di notizie, di articoli e di editoriali di un giornale vero. Il risultato è che il primo numero è di 80 pagine. Forse sono troppe.
Il secondo: la forma condiziona l'aspettativa e la percezione del contenuto da parte del lettore. A quella veste grafica lì, noi tutti siamo abituati ad associare notizie veloci, con poca profondità di analisi e autorevolezza zero. Ecco - non so come dire - sarà per questo che leggevo l'intervista a Carlo Petrini e mi sembrava piena di banalità.

Pubblicato il 25/10/2008 alle 12.52 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web